Alcuni miei scatti

ESCURSIONE DA TORBOLE A NAGO

L'escursione collega Torbole, passando per le Marmitte dei Giganti (spettacolare fenomeno geologico), al Castagneto di Nago, dove crescono alberi imponenti, passando per la falesia del Belvedere.

L'itinerario mostra alcune peculiarità del territorio gardesano, tutte con vista lago. 
 
Saliti a Nago il percorso si sviluppa lungo quella che era la seconda linea prima linea fortificata austroungarica, del monte Corno di Nago, lo Stützpunkt Perlone e la Busa dei Capitani; si incontrano osservatori, postazioni in caverna per artiglierie e ricoveri, il tutto collegato da trincee e camminamenti.
Tutte queste aree sono state recentemente recuperate e rese visitabili.
 
NOTE: difficoltà E; 7 km circa; 480 m di disliv. in salita e 280 in discesa; 3/4 ore
 

Per info e prenotazioni:  Massimo Bassoli (guida ambientale escursionistico e allenatore) 3387213502 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -

https://www.massimobassoli.com/index.php/it/

https://www.facebook.com/bassolimassimo

Contributo di partecipazione, 10,00 Euro

IMMAGINI

SCALA DELLE DIFFICOLTA' ESCURSIONISTICHE

T - Turistico: Itinerari su strada, mulattiera o sentiero evidente e ben marcato; dislivello non superiore ai 1000 metri; elementare equipaggiamento da gita.

E - Escursionistico: Itinerari più lunghi e non sempre su sentieri evidenti, possono comprendere tratti senza tracce o zone rocciose più ripide con passaggi in genere non molto esposti, a volte anche attrezzati; equipaggiamento adeguato, da montagna.

EE - per Escursionisti Esperti: Itinerari che possono richiedere anche facile arrampicata su roccia, con problemi d’esposizione, passaggi su nevai ed in generale l’attraversamento di zone impervie; equipaggiamento adeguato anche alla sicurezza individuale.

EEA- per Escursionisti Esperti con Attrezzatura: Itinerari su vie ferrate o percorsi alpinistici attrezzati, dove la frequenza delle attrezzature, l’impegno fisico richiesto e la notevole esposizione rendono necessario l’uso di attrezzature per l’autoassicurazione e l’eventuale assicurazione reciproca.