Esempio di 

TEAM BUILDING TREK

PREMESSE

Camminare è il gesto più e antico della razza umana, ma anche un modo di vivere, una filosofia di vita, un modo di entrare nel quotidiano fatto a misura di ognuno, col passo giusto, al ritmo corretto, in equilibrio assoluto tra noi e ciò che ci circonda.

La mente é rilassata! La paura ed il rischio sono sensazioni che appartengono ad altre imprese!

Camminare è un’esperienza che materializza, più di ogni altro modo di viaggiare, il senso della libertà e dell’avventura.

Camminare ci mette alla prova, è un'opportunità per conoscersi, per entrare in contatto con se stessi; sudore, fatica, gioia, bellezza e soddisfazione.

Al termine di una escursione ciò che si prova rientrando al rifugio o a casa, è la serenità data da ciò che si è fatto, frutto dell'incontro con il nostro io più profondo; ciò che mangeremo e berremo al termine di queste esperienze si caricheranno di un piacere ed una pace estasiante.

Spesso la facilità di approccio e la grande flessibilità e modulazione - che lo rendono adatto ad ogni livello di preparazione fisica - hanno dato di questa disciplina un'immagine sottostimata.

Destinatari:

  • Manager

  • Lavoratori con mansioni di responsabilità

Tempi e durata:

  • Modulo 1: incontro preliminare di 4 ore + tre giorni in ambiente con pernotti in rifugi/alberghetti

  • Modulo 2: incontro preliminare di 4 ore + due giorni in ambiente con pernotto in rifugi/alberghetti

  • Modulo 3: due giorni in ambiente con pernotto in rifugi/alberghetti

  • Modulo 4: una giornata in ambiente.

Osservazione: in estate molte persone percorrono l'appennino, i monti e i mari nel fine settimana.

Per avere gli spazi necessari allo studio e per preparazione e anche la disponibilità per i pernotti, è consigliabile svolgere l'attività in giorni feriali.

Scopi e risultati attesi:

  • Stimolare l'autoanalisi

  • Approfondire la conoscenza di se stessi e dei membri del gruppo.

  • Stimolare la socialità e la tolleranza e accettazione.

  • Stimolare la presa di coscienza nei confronti delle reali personali capacità

Obiettivi Generali:

  • Favorire la relazione attraverso il confronto/collaborazione con gli altri

  • Favorire l'assunzione di responsabilità.

  • Aumentare la percezione di se in relazione al gruppo.

  • Favorire la conoscenza dell'ambiente.

Contenuti:

  • Conoscenza dell'attrezzatura di base che consente di camminare in sicurezza nell'ambiente montano.

  • Conoscenza delle basilari nozioni di lettura della carta Topografica

  • Conoscenza delle basilari nozioni di orientamento della bussola.

  • Capacità di utilizzare la bussola insieme alla carta Topografica.

  • Capacità di programmare e percorrere un'itinerario predeterminato, utilizzando gli strumenti e applicando le nozioni apprese.

Metodologie:

  • Adozione di metodologie cooperative.

  • Adozione di metodologie atte all'affermazione della fiducia in sé stessi.

  • Adozione di metodologie stimolanti la risoluzione di problemi pratici.

Coach/trainer:

  • Massimo Bassoli, Guida Ambientale escursionistica, Animatore Didattico.

Strumenti utilizzati: messi a disposizione dall'organizzazione

  • Carte Topografiche

  • Bussole

Attrezzature:

i partecipanti dovranno dotarsi di un minimo di attrezzatura indispensabile per lo svolgimento delle escursioni.

INDISPENSABILI

  • Scarponcini escursionistici; in alternativa scarpe da trail running

  • Zainetto almeno 30/35 lt

  • Borraccia da litro (va bene anche una bottiglia di plastica)

  • Giacca impermeabile traspirante

UTILI

  • Bastoncini da escursionismo

Costi:

  • Modulo 1: 950,00 Euro + vitto e alloggio.

  • Modulo 2: 700,00 Euro + vitto e alloggio

  • Modulo 3: 500,00 Euro + Vitto e alloggio

  • Modulo 4: 250,00 + vitto

Sarà emessa fattura con 4% di contributo prev. + 2,00 euro di marca da bollo.

Esempio di programma tipo Modulo 3

1° giorno:

  • Ore 9.00/9.30, arrivo in rifugio/alberghetto; illustrazione del programma; controllo dei materiali e preparazione dello zaino.

  • Presa di contatto con l'ambiente circostante; localizzazione geografica del luogo.

  • Studio della carte e progettazione dell'escursione con pranzo al sacco.

  • Rientro nel tardo pomeriggio; relax; cena.

  • Progettazione dell'escursione del giorno dopo.

2° giorno:

  • Colazione ore 7.30

  • 8.30 partenza per l'escursione.

L'escursione:

  • Può essere ad anello

  • Può essere solo andata se si trovano dei mezzi che ci possono recuperare; pubblici o privati.

Al rientro:

  • Relax

  • Debriefing

  • Aperitivo e saluti